I 10 Migliori Anime del 2012 (1° Parte)

La redazione di Fumetti, Anime and gadget ha realizzato una lista di 10 anime che comprendono sia film che serie tv uscite (o che usciranno a breve) in Italia e che in questo nuovo anno non possono assolutamente mancare nella videoteca di nessun appassionato. La lista non è una classifica, bensì un elenco di titoli veramente belli ed ottimo esempio di animazione Giapponese che vi presentiamo per farveli scoprire o riscoprire.

Gundam Unicorn è una serie OAV di sei episodi, che assieme ad un omonimo manga è stata ispirata da un romanzo illustrato a puntate (light novel) dello scrittore giapponese Harutoshi Fukui, con disegni di Yoshikazu Yasuhiko e Hajime Katoki intitolato Mobile Suit Gundam Unicorn.

La Dynit si è aggiudicata i diritti per la distribuzione in Home Video della serie di OAV che inizieranno ad uscire in DVD e Blu Ray a partire dal prossimo mese di Febbraio.

La storia si svolge nell’anno 0096 UC, tre anni dopo le vicende narrate nel lungometraggio Char’s Counterattack, e svela in un lungo flashback anche i retroscena della colonizzazione dello spazio all’inizio dell’Universal Century.

Unicorn è la prima serie animata di Gundam a uscire in Asia, America ed Europa simultaneamente, tradotta in dieci lingue diverse, e la prima tratta da un romanzo originale. La trasposizione in anime è stata richiesta a gran voce di fan di tutto il mondo, curiosi di conoscere meglio le vicende dello Unicorn Gundam e del presunto ritorno in scena di Char.

Per comprendere al meglio Mobile Suit Gundam Unicorn è consigliabile conoscere la saga dello Universal Century, in particolare “Mobile Suit Gundam” e “Gundam: Char’s Counterattack”. Nel corso della serie vengono fatti riferimenti anche a Z Gundam e Gundam ZZ.

La Ragazza Che Saltava Nel Tempo è un film d’animazione giapponese prodotto nel 2006 dalla MADHOUSE, diretto da Mamoru Hosoda e basato sul racconto di Yasutaka Tsutsui, di cui l’anime rappresenta una continuazione.

In Italia è stato pubblicato in DVD dalla casa editrice francese Kaze che di recente lo ha fatto uscire anche in formato Blu Ray. Il film è stato trasmesso nel 2009 sulla rete televisiva digitale Rai 4.

Makoto Konno è una studentessa delle superiori: un giorno inciampa nel laboratorio di scienze e per sbaglio urta un congegno che, come sarà rivelato più tardi, consente di viaggiare nel tempo. Quando la fanciulla cade dalla propria bicicletta per essere travolta da un treno e inaspettatamente si salva, scopre che, se compie un salto abbastanza lungo, può tornare indietro nel tempo ad un momento a scelta della sua vita. Makoto inizia quindi ad utilizzare questo potere per risolvere le piccole problematiche della sua vita o semplicemente per divertirsi. D’altra parte, come le fa notare la sua confidente, la zia restauratrice, scopre che ogni sua azione va ad influire sugli eventi quasi sempre in modo catastrofico e di conseguenza viene costretta ad usare ripetutamente il suo potere per porre rimedio ai problemi che lei stessa, pur non volendolo, ha causato.

Così, quando il suo amico Chiaki Mamiya le confida di essere innamorato di lei, Makoto torna indietro nel tempo per evitare di sentirselo dire e quindi continuare ad avere un rapporto d’amicizia con il ragazzo, finendo per costringerlo a cedere alle avance di un’altra fanciulla, che si fidanza con lui.

Anche l’altro suo amico, Kōsuke Tsuda, finisce per innamorarsi di lei e glielo rivela: anche in questo caso, Makoto sfrutta il suo potere per fare in modo che il ragazzo si fidanzi con Kaho, la fanciulla della cui nonna Kōsuke s’è preso cura, quando era un volontario in una casa di ricovero per anziani. Nel frattempo, Makoto ha scoperto un numero tatuato sul suo braccio: esso indica quanti salti nel tempo le sono ancora possibili. Gliene resta ancora uno, quando impulsivamente decide di evitare una telefonata di Chiaki, che le rivela di sapere che lei salta nel tempo. Ciò, però, le impedisce di salvare Kōsuke e Kaho, i quali vengono investiti dallo stesso treno che all’inizio della storia doveva travolgere lei.

Proprio nel momento in cui la fanciulla, che ha tentato fino all’ultimo di fermarli, assiste con orrore all’incidente, il tempo improvvisamente si ferma. È stato Chiaki che confessa di provenire dal futuro: le mostra il congegno che ha consentito a Makoto di saltare nel tempo e le rivela di essere tornato nel passato per vedere un dipinto (che ha restaurato la zia di Makoto). Infine, le dice che ha usato il suo ultimo salto per salvare Kōsuke e che quindi ora non può più tornare al futuro, ma neppure continuare a frequentarla poiché, nel futuro non è permesso parlare alla gente del passato dei salti nel tempo e chiunque violi questa regola e destinato a sparire. Makoto, in lacrime, cerca di fermarlo: è solo allora che capisce di amarlo profondamente.

La vita ricomincia normalmente, ma Makoto non riesce a dimenticare i propri sentimenti. D’altra parte, scopre che il salto nel tempo di Chiaki le ha restituito la possibilità di saltare nel tempo un’altra volta. Decide allora di tornare al momento in cui, nel laboratorio, ha trovato il congegno, cioè all’inizio della storia.

Quando, finalmente, trova il ragazzo, gli racconta ogni cosa (Chiaki, infatti, ancora non sa che lui le avrebbe rivelato la verità in futuro). Poco prima di tornare al proprio mondo, Chiaki la abbraccia, dicendole che la aspetterà nel futuro. Makoto, felice, gli risponde che gli correrà incontro.

Mazinkaizer SKL conosciuto anche come Mazinkaiser Skull è un OAV giapponese che ripropone le vicende dei Mazinga in un modo tendente allo splatter. Dell’anime, che è basato sull’opera originale di Go Nagai, esiste anche un adattamento manga chiamato Mazinkaiser-SKL VERSUS in corso di pubblicazione sulla rivista di telefonia mobile Shu 2 Comic Gekkin. L’edizione italiana è ad opera della Yamato Video che ha fatto uscire l’opera sia in formato DVD che in formato Blue Ray.

Prima degli eventi del anime, le tre fazioni – l’Esercito Garan, l’Esercito Kiba, e l’ Hachiryokaku (l’armata di Aira), si combattono per il dominio totale della Machine Island, che occupano. L’isola è una prigione, isolata dal resto del mondo. Per garantirne la totale quarantena, un campo gravitazionale è stato formato all’interno dell’isola e Solo le macchine create dal WSO (governo mondiale) in tutto il mondo sono in grado di entrare o uscire dall’isola. L’isola contiene anche grande quantità di risorse, consentendo alle tre fazioni di creare infiniti eserciti di robot per i loro rispettivi eserciti.

Il WSO ha appreso che il campo gravitazionale ha raggiunto l’instabilità e esploderà entro 66 ore, distruggendo la Terra e la vita umana stessa. Ciascuna delle tre fazioni controlla una parte del meccanismo responsabile del funzionamento del campo gravitazionale. Conoscendo il pericolo di disattivare il campo gravitazionale e la lotta contro le diverse fazioni, il WSO decide di inviare la Skull Force. La Skull Force è divisa in due squadre – una delle quali è la Death Caprice composto da due soli membri, Ken Kaido e Ryo Magami, i piloti del Mazinga chiamato Mazinkaizer-SKL, mandati per primi sull’ isola e temuti persino dal resto della Skull Force.

Fullmetal Alchemist / Fullmetal Alchemist Brotherhood L’edizione italiana è ad opera della Dynit che si occupa della distribuzione in Home Video nei formati DVD e Blu Ray. Diversamente dal manga e dalla prima serie, in cui la vicenda iniziava circoscritta intorno ai fratelli Elric per poi allargarsi progressivamente solo in un secondo momento, in questo remake gli eventi narrati lasciano presagire fin da subito le nubi all’orizzonte che attendono i nostri protagonisti: dai discorsi di Isaac intuiamo esserci qualche oscuro segreto dietro all’esercito, e sentiamo parlare degli orrori compiuti durante la guerra di Ishbal; non solo, scopriamo fin da subito che King Bradley non è sicuramente una persona comune, in grado di uccidere un alchimista dotato di pietra filosofale senza apparente difficoltà, e abbiamo persino l’apparizione del volto del “Padre” in un paio di fotogrammi.

Ambientato nel continente di Amestris, un mondo molto simile all’Europa di inizio 900 in cui è naturale la presenza dell’Alchimia, pratica esoterica a metà strada tra scienza e magia in grado di modificare lo stato della materia, Fullmetal Alchemist racconta la storia di due giovani fratelli, Edward e Alphonse Elric che, nel tentativo di resuscitare la propria madre defunta, decidono di infrangere il più grande tabù delle scienze alchemiche: la trasmutazione umana, L’esperimento è l’inizio di una orribile tragedia…

Fullmetal Alchemist – The Sacred Star Of Milos è il titolo del secondo ed attesissimo film di Fullmetal Alchemist, uscito nelle sale cinematografiche Giapponesi lo scorso 2 luglio e che arriva in Italia grazie all’opera della Dynit che si occuperà della distribuzione in Home Video che avverrà sia in formato DVD che in Blu ray.

Finalmente sarà svelata la storia dei Legami proibiti. Nello staff: Hiromu Arakawa al soggetto, Kazuya Murata (Yaiba, TWO-MIX: White Reflection Promo, Makeruna! Makendo) alla regia, Yuichi Shinpo (Whiteout) alla sceneggiatura, Kenichi Konishi (Tokyo Godfathers, Bokurano – Il nostro gioco) al character design e i talenti dello Studio Bones, come sempre, all’animazione. Il manga di Fullmetal Alchemist è pubblicato in Italia dalla collana Planet Manga della Panini che si è anche occupata della distribuzione della prima serie tv in DVD.

Tags:  ,

Le immagini presenti nel sito sono di proprietà degli aventi diritto e sono state qui raccolte a puro scopo divulgativo. Tutti i marchi appartengono ai legittimi proprietari.